A Chianciano Terme 1000 delegati per l’assemblea Avis. Inaugura il ministro Poletti. Saturni: “innovatore è colui che riesce a sognare qualcosa di diverso”

Il ministro Giuliano Poletti inaugura l'assemblea Avis

Il ministro Giuliano Poletti inaugura l’assemblea Avis

FIRENZE. Per la seconda volta in tre anni, l’Assemblea di Avis Nazionale si svolge in Toscana. Dopo Montecatini Terme nel 2012, nel 2014 sarà la volta di Chianciano Terme. Da venerdì 16 a domenica 18 maggio al Palamontepaschi si svolgerà la 78^ Assemblea generale AVIS. All’evento assembleare, per il quale è stato coniato lo slogan ‘AVISLab: percorsi di qualità e innovazione’, parteciperanno circa 1.000 delegati in rappresentanza delle 3.415 sedi associative presenti su tutto il territorio nazionale. AVIS, con i suoi 1.250.000 donatori di sangue e oltre 2.100.000 donazioni all’anno è la più grande e la più antica associazione di volontariato del sangue d’Italia.
I lavori si apriranno alle ore 14.00 del 16 maggio con la relazione del Presidente nazionale, Vincenzo Saturni. Tra i principali temi toccati in Assemblea vi saranno il mantenimento dell’autosufficienza, la salvaguardia del principio di gratuità del dono anche e la prima donazione differita.

“Percorsi di qualità e innovazione, sono tre le parole chiave – spiega il presidente Nazionale, Vincenzo Saturni – che abbiamo scelto per la 78^Assemblea generale. Percorsi, perché desideriamo dare il senso della forte dinamicità della nostra Associazione e del dibattito sempre vivo al nostro interno, tipico delle grandi reti, e volto ad affrontare efficacemente le sfide che ci si presentano quotidianamente. Qualità, intesa non solo come rispetto di standard e protocolli, ma come percorso culturale che pone al centro il malato e il donatore. E, infine, innovazione, perché la nostra associazione non può che essere guidata da principi etici, dal desiderio di produrre qualcosa di buono e di bello di portata collettiva. Innovatore è colui che riesce a sognare qualcosa di diverso, di migliore per tutti, portandosi oltre quanto c’è nella quotidianità”.

Luciano Franchi, presidente di Avis Toscana, è molto soddisfatto della duplice presenza di questo evento in Toscana nell’arco dell’ultimo triennio: “mi auguro che questa ulteriore occasione contribuisca a sensibilizzare sempre di più la popolazione al tema della donazione di sangue, di cui c’è sempre bisogno. Avis in Toscana, nel 2013 ha contribuito al raggiungimento dell’autosufficienza con 122.000 donazioni, grazie ai suoi 80.000 soci. L’Assemblea è anche occasione per riaffermare l’importanza di un dialogo e una progettualità comune tra Avis e le Istituzioni.”

AVIS cercherà di far vivere idee, esperienze ed emozioni della 78^Assemblea attraverso i suoi principali strumenti di comunicazione: sito, social network ( #avislab #avis78assemblea), web Radio Sivà. Ogni giorno, inoltre, sarà disponibile l’edizione speciale di Avis sos, con cronache e approfondimenti da Chianciano.

Hanno confermato la loro presenza all’apertura dei lavori, venerdì 16 alle ore 14,00 il Ministro del lavoro e delle politiche sociali – Giuliano Poletti, l’assessore alla Salute della Regione Toscana- Luigi Marroni, l’assessore al welfare della Provincia di Siena –Simonetta Pellegrini e il sindaco di Chianciano Terme, Gabriella Ferranti.

Print Friendly