A Lucca l’innovativo corso per migliorare la vita delle donne

LUCCA. Il titolo è “Per il nostro bene….Comune”, l’acronimo “B.com”. E’ un corso di formazione gratuito per migliorare la vita delle donne. Sono molte le donne che, associandosi, scommettono sulla possibilità di costruire cambiamenti soggettivi e sociali che vadano verso una maggior libertà, maggior giustizia, relazioni migliori. Spesso però l’efficacia di azioni e progetti risulta limitata dalla scarsa visibilità, dalla difficoltà a raggiungere altre donne, in particolare, le più giovani.

Per rispondere a queste difficoltà il Centro Nazionale per il Volontariato ha organizzato il corso gratuito “Per il nostro bene comune. Formazione-ricerca per una rete tra donne ”. Il percorso, finanziato dal Cesvot, offrirà gratuitamente alle donne e alle associazioni strumenti utili. Il corso si terrà a Lucca il mercoledì sera e il sabato pomeriggio, dal 12 marzo al 13 aprile .Prevede una metodologia laboratoriale centrata sulla valorizzazione delle esperienze e tre seminari tenuti da docenti universitari.

La partecipazione è aperta sino a un massimo di 20 persone. Chi è interessato dovrà compilare e inviare la scheda d’iscrizione entro il 7 marzo 2016 alla segreteria organizzativa del Cnv (e-mail all’indirizzo cnv@centrovolontariato.it, fax 0583 419501). I 6 incontri formativi, il cui obiettivo è quello di consolidare una rete di donne e di associazioni femminili sono organizzati anche grazie alla collaborazione delle seguenti associazioni: Anteas Toscana, Associazione Centro Donna, Lucca, Associazione di volontariato Maria Antonietta e Renzo Papini, Associazione La Città delle Donne, Auser Territoriale Lucca, Avo regionale Toscana, Cif, Centro Italiano Femminile, Lucca Coordinamento Donne Spi Cgil Lucca e Pescaglia, Fondazione Volontariato e Partecipazione, P.A. Svs Società Volontaria Soccorso di Livorno, Soroptimist Club di Lucca, Comuni di Lucca, Capannori, Porcari, Consigliera di Parità e Servizio Pari Opportunità Provincia di Lucca.

Per informazioni e iscrizioni clicca qua.

Print Friendly