Al via la ricerca sulle Fondazioni di impresa italiane nella società di oggi

MILANO. Fondazione Bracco e Fondazione Sodalitas promuovono la ricerca sulle fondazioni d’impresa operative in Italia, affidata al Laboratorio Percorsi di secondo welfare.

L’ultima rilevazione realizzata in Italia sul mondo delle corporate foundation risaliva al 2009, e da allora molto è cambiato: le fondazioni d’impresa sono cresciute per numero, centralità nella strategia dell’impresa fondatrice, consapevolezza del loro ruolo, capacità innovativa, efficacia nel contribuire in modo diffuso alla qualità della vita delle persone e al benessere delle comunità. La ricerca appena avviata vuole colmare il gap di conoscenza cresciuto negli anni, mappando le fondazioni d’impresa presenti in Italia e scattando la fotografia aggiornata di un comparto molto dinamico.

L’indagine prevede una fase quantitativa e una qualitativa.

Il questionario messo a punto insieme ad alcune tra le fondazioni d’impresa più significative del nostro Paese permetterà di indagare i temi e le dimensioni più rilevanti: governance, rapporto con l’impresa fondatrice, settori di intervento e modalità operative, strategie di sviluppo futuro.
L’approfondimento qualitativo permetterà di far emergere il tratto distintivo e la capacità di innovazione progettuale che sostengono l’impegno e gli obiettivi di queste fondazioni: promuovere cultura e arte, investire in istruzione e ricerca, integrare il sistema di welfare, rafforzare coesione e inclusione sociale per rispondere alle grandi sfide del nostro tempo (disoccupazione giovanile, invecchiamento della popolazione, inclusione lavorativa delle donne, migrazione, povertà e fragilità sociale).

La ricerca promossa da Fondazione Bracco e Fondazione Sodalitas, e realizzata da Percorsi di secondo welfare, aiuterà a comprendere come le fondazioni d’impresa sappiano affrontare questi temi operando come facilitatori di servizi e diritti sociali, come catalizzatori di risorse finanziarie e provider di soluzioni innovative, soprattutto grazie alla loro capacità di sviluppare sperimentazioni e progetti pilota, e di promuovere l’innovazione sociale.

I risultati quantitativi della ricerca saranno presentati a fine 2018, mentre l’integrazione qualitativa sarà disponibile nella primavera 2019.

Le fondazioni d’impresa che vogliano partecipare alla ricerca, e chiunque desideri approfondirne obiettivi e contenuti, possono scrivere a info@secondowelfare.it.

 

Fondazione Sodalitas. Nata nel 1995 su iniziativa di Assolombarda e un primo gruppo di imprese e manager volontari, Fondazione Sodalitas è il punto di riferimento in Italia per la sostenibilità e la responsabilità sociale d’impresa. Oggi vi aderiscono circa 100 imprese leader del mercato italiano, che rappresentano la punta più avanzata della business community che ha scelto di “fare impresa” in modo sostenibile. Fondazione Sodalitas sviluppa progetti multistakeholder di forte valore sociale e promuove lo sviluppo manageriale delle organizzazioni nonprofit. La Fondazione è, inoltre, partner delle istituzioni europee e dei principali network internazionali, come CSR Europe, sui progetti di diffusione della sostenibilità.

Fondazione Bracco promuove la valorizzazione del patrimonio culturale, storico e artistico, la creazione di una sensibilità ambientale, la promozione della ricerca scientifica e la tutela della salute. La Fondazione sviluppa e realizza progetti, anche internazionali, privilegiando ricerca e innovazione. Particolare attenzione viene riservata all’universo femminile e al mondo giovanile nei vari ambiti della vita. La multidisciplinarietà di ambiti e l’integrazione tra diversi saperi sono criteri qualitativi importanti sia nella progettazione e sia nella selezione delle attività.

Percorsi di secondo welfare è un Laboratorio di ricerca nato nel 2011 da una partnership tra l’Università degli Studi di Milano, il Centro Einaudi di Torino e il Corriere della Sera. La sua mission è studiare i cambiamenti in atto nel welfare italiano individuando, approfondendo e raccontando esperienze di innovazione sociale, occupandosi in particolare delle misure sviluppate da soggetti privati, profit e non profit, che sussidiariamente affiancano gli enti pubblici per dare risposta ai crescenti e variegati bisogni sociali dei cittadini.

 

@VolontariatOggi

Print Friendly