#cantieri2015, nel segno della comunità

ROMA. Sei iniziative da Nord a Sud dell’Italia, circa 40.000 cittadini coinvolti e più di 250 eventi culturali con i maggiori esponenti del terzo settore italiano e non solo. Anche per il 2015 il cartellone di appuntamenti del terzo settore “I cantieri del bene comune” è stato un susseguirsi di idee e eventi in rete. Ne ripercorriamo le tappe.

Il Festival del Volontariato di Lucca
“Visioni Europee. Le radici superano i confini” è stato il pay-off del Festival del Volontariato. Sono state 28.000 le persone che hanno partecipato complessivamente agli eventi, fra questi più di 1000 i giovani coinvolti nell’iniziativa dedicata ai temi della scuola e dell’educazione organizzata in collaborazione con il Miur. I numerosi convegni hanno visto la partecipazione , fra gli altri, di tre ministri e altrettanti sottosegretari del governo Renzi (i ministri Stefania Giannini, Maria Elena Boschi e Giuliano Poletti, i sottosegretari Ilaria Borletti Buitoni, Luigi Bobba e Domenico Manzione).

La Fiera dei Beni Comuni di Napoli
A maggio è stata la volta della Fiera dei Beni Comuni a Napoli che si è articolata su diversi livelli di partecipazione: uno spazio espositivo nel Complesso Monumentale di Santa Chiara con stand di 27 associazioni della provincia di Napoli. La Fiera dei Beni Comuni 2015 ha ospitato convegni, tavole rotonde, seminari, workshop di approfondimento, intrattenimento su tematiche di rilevante interesse per le organizzazioni di volontariato, per gli operatori del Terzo Settore, per le istituzioni, per la cittadinanza in genere. Fra i temi: lo spreco alimentare e della compatibilità ambientale per un uso equo e sostenibile delle risorse naturali.

La Biennale della Prossimità di Genova
Il terzo appuntamento è stato dal 5 al 7 giugno a Genova con la prima Biennale della Prossimità, evento unico nel panorama nazionale promosso per raccontare il welfare della prossimità con lo sguardo dritto al bisogno di ben-essere delle comunità e un occhio attento ai processi di sviluppo locale ed alla nuova economia. Hanno aderito 120 organizzazioni provenienti da tutta Italia. Tanti i seminari e i workshop, ma anche le iniziative ricreative, che hanno animato il capoluogo ligure nella tre giorni di biennale coinvolgendo più di 1000 persone.

La Festa del Volontariato di Verona
Il primo anno di adesione al network “I cantieri del bene comune” per la Festa del Volontariato di Verona ha visto tre eventi, fra cui il convegno “Io vivo qui. Beni comuni, sviluppo sociale ed economico, rigenerazione urbana” di venerdì 25 settembre. Il giorno clou domenica 27 settembre con l’evento di piazza che ha richiamato 80 associazioni, con 4 conferenze in piazza, decine di relatori fra volontari ed esperti (compresi i laboratori ed altre iniziative, consulenze al desk Csv). 150 persone hanno partecipato venerdì 25 settembre al convegno “Io vivo qui. Beni comuni, sviluppo sociale ed economico, rigenerazione urbana”.

Il Giorno del Dono a Milano e in tutta Italia
Il Giorno del Dono 2015, il primo dalla legge istitutiva approvata dal Parlamento, ha visto oltre 70 le iniziative che si sono svolte in tutta Italia, con l’evento centrale il 4 ottobre a Milano nell’ambito di Expo 2015 organizzato dall’Istituto Italiano della Donazione. L’Istituto Italiano della Donazione ha premiato le scuole e i Comuni che hanno dato il loro contributo alla giornata.

Il Nonprofit Leadership Forum a Roma
Si è svolto il 15 ottobre a Roma nelle sale di Palazzo Altieri. L’evento per il 2015 è stato dedicato all’innovazione, al marketing e al fundraising. Anche quest’anno la manifestazione ha visto la partecipazione della dirigenza delle maggiori organizzazioni nonprofit italiane, di alcuni enti pubblici e di molti consulenti del Terzo Settore. Il tema del 2015 è stato: “il cambiamento del Terzo Settore nel futuro prossimo”. Si è parlato di riforma del terzo settore, del futuro della leadership nel volontariato. Ospite di spicco della giornata il prof Adrian Sargeant, uno dei maggiori esperti mondiali di filantropia che ha concluso la sessione dedicata al futuro prossimo delle donazioni.

A Ragusa l’Happening della Solidarietà
Tre intensi giorni di convegni, confronti, incontri. Tre giorni in cui i protagonisti del mondo del sociale si sono seduti attorno allo stesso tavolo per interrogarsi su quale sarà la direzione da prendere per il terzo settore. Tre giorni di laboratorio, di studio e di scambio di best practices. Tre giorni di collaborazione e di innovatività. Tre giorni di animazione, sport e cultura. Tre giorni di sicilianità mescolata ad esperienze nazionali ed internazionali. Tutto questo e molto altro ancora ha caratterizzato la sedicesima edizione dell’Happening della solidarietà organizzato dal Consorzio Sol.Co a Ragusa dal 29 al 31 ottobre.

Print Friendly