24 luglio 2014

La burocrazia che spreme soldi dai rimborsi dei volontari

Cnsas al Giro d'Italia

Cnsas al Giro d’Italia

MILANO. Qualche settimana fa il premier Matteo Renzi si congratulava per l’opera dei soccorritori del Cnsas “decisivi per le operazioni di salvataggio in Alta Baviera di uno speleologo tedesco… di cui il governo italiano è fiero” e in questi giorni la burocrazia ha aggiunto una tassa sui rimborsi per il mancato reddito dei volontari Cnsas che sono lavoratori autonomi.
Quando impegnati a salvare vite umane, la legge 18 febbraio 1992, n. 162, riconosce ai tecnici del Soccorso alpino e speleologico del Cnsas che siano lavoratori autonomi il diritto a un rimborso per non perdere la giornata di lavoro. Il rimborso è tassato alla fonte con una ritenuta del 20%, a cui si aggiungevano 2 euro a titolo di imposta di bollo. I volontari lavoratori dipendenti hanno diritto di astenersi dal lavoro mantenendo intatto lo stipendio. Sin qui tutto bene. [Leggi]

Scontro Bruni-Rai su Slot Mob, la Rossiello risponde: “Ma quale censura? Da noi solo buone pratiche”

Dopo aver partecipato a “Tg1 – Fa’ la cosa giusta” di martedì scorso, l’economista Luigino Bruni e il movimento “Slot Mob” da lui fondato hanno accusato la Rai di aver fatto pressioni perché non si parlasse degli spot sull’azzardo in onda sui canali pubblici durante i programmi sul Mondiale brasiliano. Il fatto è stato riportato dal magazine Vita.it dopo un acceso scambio di tweet. Risponde pubblicamente la conduttrice Giovanna Rossiello.

Rossiello e Poletti al Festival del volontariato

Rossiello e Poletti al Festival del volontariato

ROMA. In sette minuti non si può fare o dire tutto. Abbiamo commentato un video realizzato dagli studenti di Pavia sulla dipendenza dal gioco e documentato l’impegno di Slotmob. Bruni in particolare ha trattato il rapporto esistente tra gioco d’azzardo ed economia malata. A fine degli interventi e dei filmati non c’è stato più tempo per altro. [Leggi]

Al festival del volontariato. Per liberare le energie

edoLo sosteniamo da tempo: dal mondo del volontariato può arrivare molto per superare le crisi che viviamo. Fra gli anticorpi più importanti che l’Italia ha a disposizione ci sono le associazioni e i loro volontari che dal 10 al 13 aprile popoleranno il complesso del Real Collegio di Lucca. Coloreranno questi quattro giorni di passione civile, di partecipazione, di idee, di movimento, di testimonianza. [Leggi]

Consapevoli e coraggiosi come i piguini in Antartide

Coraggiosi come i pinguini

Coraggiosi come i pinguini

Qualche anno fa è uscita anche in Italia una favola intitolata “Il nostro iceberg si sta sciogliendo” scritta da John P. Kotter e Holger Rathgeber e illustrata da P. Mueller. Racconta la fantasiosa storia di una colonia di pinguini che vive da sempre e in maniera identica su un iceberg in Antartide. Uno di questi pinguini scopre un giorno una scabrosa minaccia che incombe sulla colonia: l’iceberg si sta sciogliendo e rischia di disintegrarsi in pieno inverno, togliendo ogni speranza alla colonia. [Leggi]

La Protezione civile apre all’Accademia della Crusca

ph. @anpasnazionale

ph. @anpasnazionale

ROMA. La modernità è consapevolezza. E per saper comunicare occorre conoscere la lingua e il significato delle parole, che devono essere comprensibili, semplici, dirette. E’ anche per questo che il dipartimento nazionale di Protezione civile ha aperto le porte all’Accademia della Crusca. Perché la costruzione di una buona comunicazione può passare anche dal contributo di un’istituzione nata nella seconda meta del cinquecento. E perché anche nell’era dei social network non si può prescindere dalle indicazioni preziose e ‘contemporanee’ che arrivano da esperti di linguistica e filologia. [Leggi]

Volontari per il bene comune. Il messaggio di Laura Boldrini per la Giornata del volontariato

Lettura del messaggio s #Giv2013 - ph. Andrea Cardoni

Lettura del messaggio s #Giv2013 – ph. Andrea Cardoni

ROMA. In occasione della Giornata internazionale del volontariato, in cui si celebra l’impegno quotidiano dei volontari di tutto il mondo, desidero rivolgere a tutti i partecipanti all’evento promosso dal “Centro Nazionale per il Volontariato” il mio più caloroso saluto e il mio sentito augurio per il pieno successo della manifestazione. Sfortunatamente, impegno istituzionali precedentemente assunti non mi consentono di partecipare. [Leggi]

Una mensa sociale dovrà pagare l’Imu alla stregua di un ristorante? Inaccettabile

ph. Giampaolo Squarcina (cc flickr)

ph. Giampaolo Squarcina (cc flickr)

Un primo esame del testo della legge di stabilità 2014 non ci lascia soddisfatti. Dopo anni di tagli alle risorse per le politiche sociali, soprattutto a quelle per la non autosufficienza, assistiamo ad una piccola inversione di tendenza, che resta tuttavia assolutamente insufficiente. Pur rimanendo la cancellazione dell’aumento dell’IVA per le cooperative sociali, pur riscontrando un aumento del Fondo per la non autosufficienza (da 250 a 275 mln di € che raggiunge i 350 mln con l’aggiunta per l’assistenza domiciliare per le gravi disabilità) e pur constatando che compare il tema della povertà, con l’introduzione della sperimentazione del SIA, con un finanziamento – irrisorio – di 40 mln di euro (120 in tre anni), non possiamo cantar vittoria. Se da un lato le istanze che abbiamo sollevato sono rimaste senza ascolto, dall’altro, soprattutto, constatiamo con amarezza che la nostra idea di costruire un sistema di welfare a lungo termine, solido e inclusivo non ha trovato effettivo riscontro tra le priorità di questo governo. [Leggi]