1 settembre 2014

La nuova stagione del terzo settore. A Lucca il seminario di formazione civile promosso da Cnv e Fvp

La Villa del Seminario di Arliano, sede del seminario di formazione civile

La Villa del Seminario di Arliano, sede del seminario di formazione civile

LUCCA. Saranno tre giorni di dialoghi e approfondimento sulla nuova stagione che si apre per il terzo settore quelli che il Centro Nazionale per il Volontariato e la Fondazione Volontariato e Partecipazione organizzano a Lucca dal 5 al 7 settembre. Uno sguardo agli scenari futuri con un susseguirsi di relazioni e dibattiti rivolti a volontari, formatori, giornalisti, comunicatori e operatori del terzo settore, ma anche per tutti i cittadini impegnati nella sfera civile. Si svolgerà alla Villa del Seminario, in località Arliano, in mezzo alle colline della lucchesia, a pochi chilometri dal centro di Lucca. [Leggi]

La battaglia per il dopo di noi: in Toscana qualcosa si muove

La presidente dell'associazione "Di poi" Patrizia Frilli

La presidente dell’associazione “Di poi” Patrizia Frilli

FIRENZE. “Il nostro impegno nasce dalle ansie che proviamo quando in casa c’è una persona con disabilità intellettiva, specie se grave. Con grande sacrificio e amore li accudiamo, ma quando si chiudono gli occhi dei genitori?”. Patrizia Frilli è presidente dal 1995 dell’associazione “CUI I Ragazzi del Sole” che opera nelle zone del nordovest della Toscana e di Firenze, l’associazione ha sede a Scandicci. La sua è una storia di grande impegno personale: insieme a tante altre persone che accudiscono ragazzi e ragazze con disabilità porta avanti in Toscana una battaglia per il “durante e dopo di noi”. [Leggi]

In Toscana il primo coordinamento regionale di associazioni del “dopo di noi”

Di poi è il coordinamento regionale toscano del dopo di noi

Di poi è il coordinamento regionale toscano del dopo di noi

FIRENZE. In Toscana le associazioni che si occupano del “dopo di noi” si sono unite in un coordinamento regionale con l’obiettivo di far sentire più forte la loro voce. Il coordinamento si chiama “Di poi” e vi hanno inizialmente aderito 37 associazioni e fondazioni per “il durante e dopo di noi” che si occupano di disabilità. È nato nel giugno 2012 al termine di un percorso promosso dal Cesvot, il Centro servizi al volontariato della Toscana, con l’esigenza di promuovere una diversa idea di qualità della vita delle persone disabili gravi che non sono in grado di gestirsi da sole. [Leggi]

“La generosità non si può tassare”. Patriarca (Cnv): “Detrazione totale per donazioni al non profit”

Edoardo Patriarca, il presidente della Camera Laura Boldrini e il vicedirettore di Corriere della Sera Giangiacomo Schiavi al Festival del volontariato di Lucca

Edoardo Patriarca, il presidente della Camera Laura Boldrini e il vicedirettore di Corriere della Sera Giangiacomo Schiavi al Festival del volontariato di Lucca

LUCCA. “Non si può tassare la solidarietà. Quindi condivido e sostengo la denuncia lanciata stamani dal Corriere della Sera, che critica legittimamente l’eccessiva tassazione sulle donazioni” commenta il parlamentare Pd Edoardo Patriarca, che oltre a essere membro della commissione Affari sociali è anche presidente del Centro Nazionale per il Volontariato. [Leggi]

Chiusi gli Europei giovanili: vince la Germania, Anpas Italia la miglior squadra di primo soccorso

Un momento del Sami Contest International

Un momento del Sami Contest International

FIRENZE. Lo scorso 10 Agosto si è conclusa la quinta edizione del Contest Samaritan International. Un week-end all’insegna di gare pratiche di soccorso, creatività, destrezza e cultura che hanno visto impegnati ad Adria e Venezia 150 giovani volontari di età compresa tra i 12-27 anni provenienti da 9 paesi d’Europa (Italia, Germania, Austria, Slovacchia, Francia, Lettonia, Lituania, Polonia e Ungheria). [Leggi]

Carcere, Orlando apre dialogo col non profit. Patriarca: “Puntare su misure alternative”. Incontro col gruppo ‘La certezza del recupero’

Edoardo Patriarca, Andrea Orlando, Luisa Prodi - La certezza del recupero

Edoardo Patriarca, Andrea Orlando, Luisa Prodi – La certezza del recupero

ROMA. “Un incontro importante e significativo. Una dimostrazione di apertura e dialogo che getta le basi per costruire una relazione più solida tra il Ministero della giustizia e il terzo settore che da anni, quasi in silenzio, con non poca fatica si impegna sui territori lavorando coi detenuti. Dentro e fuori dalle carceri”. È così che Edoardo Patriarca, presidente del Centro nazionale per il volontariato, commenta l’incontro col Ministro Andrea Orlando, che nei giorni scorsi ha incontrato alcuni rappresentanti del gruppo di lavoro ‘La certezza del recupero’. Un ‘cartello’ trasversale e rappresentativo nato un anno fa su impulso del Cnv e coordinato, oltre che dal Centro, anche dalle due principali reti nazionali: Seac (Coordinamento enti e associazioni di volontariato penitenziario) e Cnvg (Conferenza nazionale volontariato giustizia). [Leggi]

In 30.000 a San Rossore per la Route dell’Agesci. Patriarca: “una scuola di cittadinanza, l’Italia impari dai valori scout”

Gli scout all'opera

Gli scout all’opera

SAN ROSSORE (PISA). E’ in corso in questi giorni la Route dell’Agesci, il mega raduno che andrà avanti fino a domani e che riunisce più di 30.000 scout provenienti da tutta Italia. Giovani dai 16 ai 21 anni, ragazzi e ragazze provenienti da quasi 1.500 differenti Gruppi locali delle 20 Regioni italiane, che hanno camminato a piedi, zaino in spalla, sulle strade di coraggio d’Italia, per poi ritrovarsi a San Rossore. Dal 1 al 6 agosto hanno preso vita 456 campi mobili in tutte le regioni d’Italia, dove gruppi di diverse regioni si sono incontrati, scambiati le proprie esperienze per poi riunirsi a San Rossore, dal 7 al 10 agosto, per l’evento finale. La Route è la “strada” che i Rover e le Scolte dell’Agesci percorrono nell’estate 2014. [Leggi]