bambini-studenti-scuola17.Thumb_HighlightCenter170198

Con “Una mano per la scuola” 56.000 euro di prodotti a sostegno delle famiglie bisognose

MILANO – Grande successo anche quest’anno per il progetto “Una mano per la scuola” che ha visto protagonisti Istituto Italiano della Donazione (IID) e COOP Lombardia impegnati ad aiutare le famiglie in difficoltà nel periodo critico quanto oneroso del ritorno sui banchi di scuola.

Anche quest’anno infatti COOP Lombardia, insieme a 13 Organizzazioni Non Profit selezionate, ha dato ai propri acquirenti la possibilità di regalare alle famiglie più bisognose prodotti per la scuola. Nelle giornate del 7, 8, 9 e 10 settembre (domenica 10 settembre solo per i punti vendita di Coop Lombardia che hanno osservato l’apertura domenicale), i clienti ed i soci COOP hanno incontrato e concretamente aiutato le Organizzazioni Non Profit presenti nei punti vendita per la raccolta di materiale scolastico.

I materiali raccolti, il cui valore stimato ha raggiunto circa 56.000 Euro, saranno destinati a sostegno di numerosi progetti che le Organizzazioni non profit iscritte a IO DONO SICURO stanno realizzando in Italia e all’estero. IO DONO SICURO è l’unico database in Italia composto solo da realtà non profit verificate.

“Siamo soddisfatti di questo ottimo risultato – dichiara Edoardo Patriarca, Presidente IID. “Ringrazio COOP Lombardia per averci scelto anche quest’anno come partner dell’iniziativa e per la grande opportunità che offre alle Organizzazioni non profit trasparenti e virtuose verificate dal nostro Istituto”.

Le Organizzazioni iscritte a IO DONO SICURO che hanno aderito all’iniziativa sono: A Smile for Cambodia, CESAR – Fondazione Mons. Cesare Mazzolari onlus, Cooperativa Sociale COMIN, FAV – Fondazione Ambrosiana per la Vita, Fondazione Archè onlus, Fondazione per la Promozione Umana e la Salute – PRO.SA Onlus, Gruppo ALEIMAR onlus, Koinè Cooperativa Sociale onlus, Inform-Azione Donna Bambini ancora onlus, Insieme Intelligenti, Mani Tese ONG onlus, MLFM – Movimento per la Lotta contro la Fame nel Mondo e Project for People onlus.

@VolontariatOggi

Print Friendly