Così la chiesa aiuta i migranti – #RassegnaStampa

Nelle 27mila parrocchie, ma anche nelle comunità religiose, sono accolti 27 mila profughi. Fulvio Fulvi stamani su Avvenire dà i numeri dell’accoglienza della Chiesa. Sempre su Avvenire la notizia sulla prima piattaforma web dedicata all’accoglienza domestica dei profughi, “Refugees  welcome”.

Accoglienza, la Chiesa c’è «Così aiutiamo i migranti» su Avvenire di Fulvio Fulvi
Sono oltre 27 mila i profughi accolti a tutt’oggi in Italia nelle 27mila parrocchie ma anche nelle comunità religiose, negli “hospitum” di santuari e monasteri e nelle famiglie che hanno dato la disponibilità ad ospitare i richiedenti asilo. La Chiesa italiana si sta muovendo per affrontare il dramma dei circa 70 mila immigrati che hanno fatto doman da per il riconoscimento della protezione internazionale e per aiutare tutti gli altri arrivati nel nostro Paese (160mila solo nel 2015). […]

Arriva anche in Italia “Refugees welcome” Piattaforma per l’ospitalità domestica su Avvenire
È attiva anche in Italia “Refugees Welcome”, la prima piattaforma web dedicata all’accoglienza domestica dei profughi. Un’esperienza di inclusione sociale nata in Germania nel 2014 che consiste nel favorire la diffusione della solidarietà nei confronti di coloro che chiedono asilo e dei rifugiati attraverso l’ospitalità nelle famiglie. […]

Gli ostaggi cristiani salvati dai musulmani «Non ci separiamo» sul Corriere della Sera di Michele Farina
Nell’aria fredda dell’alba non sono riusciti a dividerli: i musulmani in piedi, i cristiani a terra. 1 primi liberi di risalire sul pullman. i secondi sdraiati sul ciglio della strada, aspettando il proprio turno e un proiettile alla tempia, come era successo ai passeggeri di un altro bus nel novembre scorso, sulla stessa via nel Nordest del Kenya al confine con la Somalia. Com’era successo agli spaccapietre di una cava poco più a nord nel dicembre 2014. E agli studenti della non lontana università di Garissa nell’aprile di quest’anno. No, loro alle 6 e 45 del mattino non si sono lasciati sorprendere e dividere: con lo stesso biglietto, lo stesso diritto, scambiandosi addirittura gli abiti per ingannare gli assalitori, hanno sfidato insieme la morte e insieme sono sopravvissuti (quasi tutti) davanti ai miliziani di al-Shabaab pronti alla strage. […]

“Alla mensa dei poveri prima di andare in classe Ma di noi nessuno parla” su Stampa di Maria Teresa Martinengo
Si sono organizzati per avere libera l’ora tra le undici e mezzogiorno: fino a venerdì, quando si è conclusa la sostituzione malattia che stavo facendo, andavo alla mensa del Sacro Cuore, poi tornavo a scuola. Ora ho accettato una supplenza fino al 30 giugno in due serali, avrò più tempo. So di non essere il solo insegnante a fare questa vita. Non ci pagano da settembre: chi è solo e non è ricco di famiglia a questo punto non ce la fa più»
[…]

I migranti di Riace su Unità di Gianni Pittella
«Riace l’altra Europa», non c’è dubbio. Quella spesso fuori dai riflettori, che accoglie, che integrai migranti. Quella che non si volta dall’altra parte rispetto a chi chiede aiuto ma fa della mobilità un fattore di crescita dei popoli del mondo. Nel piccolo comune dell’area fonica reggina, popolato da circa 1800 residenti, gli abitanti di origine straniera sono centinaia. 400, forse anche di più. […]

 

@VolontariatOggi

Print Friendly