Silvia Costa

#FdV2019 | Altro big al Festival del Volontariato: Silvia Costa sulle opportunità del mondo giovanile in chiave europea

LUCCA. Anche la Parlamentare Europeo Silvia Costa si unirà al Festival Italiano del Volontariato a Lucca. La graditissima presenza della parlamentare europea sarà importante per presentare e introdurre una tematica importante come quella delle opportunità del protagonismo giovanile; l’esperienza e la competenza dell’ospite condurranno un’analisi del ruolo dei giovani nella società alla luce dell’evoluzione del Servizio Civile Europeo e del Corpo di Europeo di Solidarietà.

Il confronto andrà in scena sabato 11 maggio mattina alle ore 9:15 nella tensostruttura in Piazza Napoleone a Lucca.

Laureata in lettere moderne a Roma, Costa diventa giornalista professionista e collabora a diverse testate giornalistiche e a rubriche radiotelevisive della RAI, dal 1978 al 1985 è redattrice a Il Popolo.
Tra i principali esponenti della Democrazia Cristiana, entra a far parte poi del Partito Democratico al momento della sua creazione, avvenuta nel 2007 grazie all’unione dei Democratici di Sinistra con la Margherita.
Prima consigliere comunale di Roma dal 1976 al 1985, Costa viene eletta alla Camera dei deputati per la Democrazia Cristiana in tre legislature, dal 1983 al 1994. Attiva in varie commissioni, come quella degli interni, cultura e vigilanza RAI. Con il Governo Ciampi è sottosegretaria al Ministero dell’Università, Ricerca Scientifica e Tecnologica. Presiede per diversi anni fino al 2000 la Commissione Pari opportunità tra uomo e donna presso la presidenza del Consiglio dei ministri.
Dal 1995 al 2005 Costa è consigliere del CNEL. È stata Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Roma dal 1995 al marzo 2002. Socia dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI) del Lazio.
Eletta membro del Parlamento europeo per il Partito Democratico nel 2009 con 118.603 preferenze, Costa è stata eletta vicepresidente della Delegazione per le relazioni con l’Iraq del Parlamento europeo ed è componente delle Commissione Cultura e Istruzione e componente supplente della Commissione Diritti della Donna e Uguaglianza di Genere e della Commissione per le Libertà Civili, la Giustizia e gli Affari Interni.
Nel 2014 Costa si ricandida con il Partito Democratico nella circoscrizione Italia Centrale e viene riconfermata con 72.097 voti. Viene poi eletta presidente della Commissione cultura e istruzione. Membro della Conferenza dei Presidenti di Commissione, della Delegazione alla commissione parlamentare di stabilizzazione e di associazione (SAPC) UE-Albania, e membro sostituto della Commissione per l’occupazione e gli affari sociali è inoltre vice-presidente dell’inter-gruppo parlamentare sulla Povertà e dell’inter-gruppo Turismo culturale, Patrimonio culturale e Itinerari culturali europei ed è componente dell’intergruppo sui diritti dei minori.

Al Parlamento europeo Costa ha seduto dal 2009 nel gruppo dell’Alleanza dei Socialisti e Democratici Europei (S&D), pur mantenendo la tessera del Partito Democratico Europeo (membro del gruppo ALDE) fino al 2014. Dal 2014 è membro del Partito del Socialismo Europeo e del gruppo parlamentare S&D.

@VolontariatOggi

Print Friendly