Volunteers from Operation Smile Italy, go to Comayagua for an International Mission,   Domenico Scopelliti

Il Comitato UNORA si rafforza con l’ingresso della Fondazione Operation Smile Italia Onlus

ROMA. La Fondazione entra in UNORA con il progetto Smile House Milano, un centro per la cura e il trattamento multispecialistico dei pazienti nati con malformazioni congenite cranio-maxillofacciali. Il centro, inoltre si occupa di ricerca scientifica, formazione di medici sul tema della labiopalatoschisi e offre supporto alle famiglie dei bambini affetti da tali patologie.

“La famiglia di Operation Smile, composta da medici volontari, staff e sostenitori, si impegna ogni giorno a curare i pazienti e ad abbattere le barriere che impediscono loro l’accesso ad una chirurgia sicura e gratuita; – ha dichiarato il Presidente della Fondazione, Santo Versace – diventare parte del Comitato UNORA è l’occasione giusta per permettere a tante persone di donare sorrisi con una sola ora del proprio lavoro, sostenendo i nostri progetti nazionali e internazionali per la cura dei bambini affetti da labiopalatoschisi.”

NICARAGUA_Valeska prima e dopo con mamma e papàUNORA, primo e unico comitato nato in Italia per promuovere lo strumento del payroll giving, per il 2018 vedrà la seguente formazione: ACTIONAID, AISLA ONLUS, E.N.P.A. (Ente Nazionale Protezione Animali), Fondazione ABIO Italia Onlus, Fondazione “MISSION BAMBINI”, Fondazione Operation Smile Italia Onlus e IL CENTRO LA TENDA, unite insieme per promuovere la cultura del payroll giving in Italia proponendo il sostegno a singoli progetti di notevole impatto sociale.
Una piccola donazione regolare dallo stipendio che dà maggiore valore al lavoro svolto con un gesto di solidarietà quotidiana. Una modalità di donazione che può rappresentare una ricchezza per tutti: per l’azienda, che fa squadra con i collaboratori e con la comunità di riferimento e per i dipendenti, che hanno la soddisfazione di poter “lavorare per un’ora per la solidarietà”. Donare un’ora del proprio stipendio a UNORA significa sostenere contemporaneamente un insieme molto ampio di cause: diritti delle donne; povertà ed esclusione sociale; assistenza sanitaria in Italia; protezione degli animali; sostegno ai bambini ammalati; sostegno alla ricerca di malattie neurodegenerative.

I dipendenti delle aziende che partecipano al programma possono aderire compilando un modulo di adesione online e la donazione si traduce in una trattenuta mensile dalla busta paga, a partire da una somma corrispondente ad un’ora dello stipendio. Un metodo per donare comodo, trasparente e sicuro. La donazione, come prevede la legge, è deducibile. Il dipendente può decidere di destinare il 100% dell’ora devoluta in proporzioni uguali a tutti i progetti promossi o, in alternativa, può devolvere il 50% ad un singolo progetto e il restante 50% agli altri progetti promossi. In tal modo si può sostenere in modo diretto un progetto di particolare interesse.

Partecipare a UNORA significa entrare a fare parte di una rete di solidarietà insieme a un numero significativo di colleghi che crea senso di comunità e responsabilizza le aziende e le istituzioni a promuovere condotte etiche.
Nel 2017 la raccolta fondi del Comitato UNORA è stata di quasi 100 mila euro, interamente devoluti ai progetti sostenuti. Per informazioni vi invitiamo a visitare il sito di UNORA.

@VolontariatOggi

Print Friendly