Avis_disabili san bernardino

Il volontariato e la disabilità. Quando l’incontro è un “dono”

PIACENZA. Se si potesse esprimere con un solo concetto l’incontro tra i ragazzi disabili del CSR San Bernardino e i volontari della sezione Avis di Alseno, questo potrebbe essere il concetto di “dono”.

Stiamo parlando di una tappa ormai consolidata del rapporto tra i volontari donatori di Avis ed i ragazzi disabili giovani e giovanissimi, residenti nel territorio della Val d’Arda che presentano deficit motori, cognitivi e sensoriali che animano il centro socio riabilitativo gestito dal 1992 da Coopselios in convenzione con l’azienda USL, distretto di Levante.

A Natale il “babbo Natale” dell’Avis fa visita ai ragazzi disabili. E con la bella stagione la visita è stata ricambiata con un momento di convivialità e una visita alla nuova ala in costruzione dell’Avis di Alseno.

“L’obiettivo è stringere un legame sempre più forte tra la struttura e l’associazionismo locale ed in particolare con Avis che anche in questo caso ha donato solidarietà” hanno spiegato Tiziana Degan, coordinatrice del centro che trova posto a Fiorenzuola e Silvano Bocciarelli, presidente Avis Alseno. “Questa associazione che ha fatto del donare il proprio simbolo, potrà essere un tramite per integrare nel territorio una realtà così complessa e nello stesso tempo importante. La disabilità grave si supera anche così”.

@VolontariatOggi

Print Friendly