Istat, crolla il risparmio delle famiglie (Corriere della Sera)

Cala il potere d’acquisto per le famiglie. Così come la propensione al risparmio. E ancora i profitti delle aziende sono ai minimi dal 1995. La crisi in Italia. L’Istat parla chiaro: c’è e si fa sentire. Le cifre vengono comparate a quelle di oltre 17 anni fa.

Il risparmio – Tra i dati più preoccupanti, c’è quello del risparmio. “Nel 2011 la propensione delle famiglie si è attestata al 12%, il valore più basso dal 1995, con una diminuzione di 0,7 punti percentuali rispetto all’anno precedente. Nel quarto trimestre essa è stata pari al 12,1%, in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, ma più bassa di 0,8 punti percentuali rispetto al quarto trimestre del 2010”

Continua a leggere sul “Corriere della Sera” >>>

Print Friendly