Sara_Herning11

La barghigiana Sara Morganti campionessa del mondo di Paradressage

TRYON (USA) – Si sono tenuti nei giorni scorsi i Fei World Equestrian Games Tryon 2018, nello stato della Carolina del Nord. La barghigiana Sara Morganti si è riconfermata campionessa, dopo la vittoria del 2014 in Normandia, salendo sul gradino più alto del podio ai campionati mondiali di Paradressage.

Un risultato iridato che scaccia definitivamente quella brutta delusione delle paralimpiadi di Rio 2016 con il sogno a cinque cerchi svanito a causa di un giudizio ancora oggi incomprensibile durante le visite mediche della sua cavallina.
Sarà è dunque campionessa del mondo nel Grade I di Paradressage. Con una percentuale del 74.750%. Un risultato che non poteva non essere ottenuto se non in sella al suo inseparabile baio di 13 anni, Royal Delight.

Morganti, penultima a entrare in campo, aveva già una medaglia al collo assicurata, almeno d’argento, visto che dopo aver preso la vetta della classifica, mancava solo l’amazzone di Singapore Laurentia Yen Yi Tan, che non è riuscita a far meglio dell’azzurra e con il punteggio di 73,750% ha conquistato l’argento. Bronzo per la tedesca Elke Philipp su Fuerst Sinclair (73,143%).

“Non potevo sinceramente restare con il ricordo di Rio – ha detto Sara subito dopo la vittoria –. La cavalla si meritava di far vedere quello che vale”.

Ora Sara è di nuovo attesa con la sua Royal per conquistare la medaglia anche le paradressage a squadre nella gara in programma per oggi (21 settembre).

Qui il video della Federazione Italiana Sport Equestri dopo la vittoria.

Il Paradressage è tra le più conosciute e praticate discipline paraequestri. Si fonda sugli stessi principi del Dressage, si svolge in rettangolo di dimensioni per lo più 20×40  (ad eccezione di alcune categorie del grado di difficoltà più elevato) e gli atleti che prendono parte alle competizioni devono essere stati sottoposti a visita di classificazione.

@VolontariatOggi

Print Friendly