La strage dei bimbi in fuga – #RassegnaStampa

Dall’inizio dell’anno sono morti in settecento bambini nel tentativo di raggiungere via mare l’Europa, ne parlano tutti i giornali, segnaliamo il pezzo di Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera. Buone notizie nella lotta della malaria, in più della metà dei paesi che la combattevano ha ridotto i casi del 75%. Su Avvenire il piano della Regione Umbria contro l’azzardo.

Migrantes: in un anno strage di 700 bambini  su Sole 24 Ore
Una strage di bambini si consuma nei mari che bagnano l’Europa. È della scorsa notte il nuovo naufragio, l’ennesimo, nell’Egeo. Il bilancio parla di il morti,tra i quali 5 bambini. E mentre si aggiornala contabilità delle vittime, il direttore generale della Fondazione Migrantes, monsignorGian Carlo Perego,fa un rilancio agghiacciante: nel Mediterraneo «i morti sono più che raddoppiatine[ 2015 rispetto al 2014: da 1.600a oltre 3.200. Continuano le morti di bambini, dimenticate: oltre 700 dall’inizio dell’anno.

Quei bambini uccisi dal sogno di una vita lontano dalia guerra su Repubblica di  Khaled Hosseini
Parigi è stata una spaventosa retorica negativa nei confronti dei rifugiati. Parte dei media, della politica e della gente, hanno scelto di demonizzare proprio coloro che fuggono per salvarsi dagli stessi terroristi che hanno perpetrato quelle azioni ingiustificabili. Ieri, nel tentativo di raggiungere la Grecia via mare,sono morti altri 7 bambini: figli di persone che per trovare pace in Europa, non hanno potuto far altro che mettere le proprie vite nelle mani dei trafficanti. […]

La strage dei bimbi in fuga su Il Corriere della Sera di Gian Antonio Stella
E poi Efraim e poi Sara e poi Aylan e poi Sajida e poi Yusuf e poi Bulus… Mette spavento la lista dei bambini inghiottiti e poi rigettati dal mare  sulle spiagge mentre i genitori tentavano di portarli in salvo in Europa. […]

Adesso la malaria arretra Progressi anche in Africa su Avvenire di Paolo M. Alfieri
Buone notizie nella lotta alla malaria. Secondo il World Malaria Report dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), più della metà(57) dei 106 Paesi che nel 2000 combattevano contro la malattia, nel 2015 hanno ridotto i nuovi casi del 75%. In questi 15 anni inoltre 18 Paesi sono riusciti a ridurre i soggetti colpiti del 50-75%. A livello globale, nonostante i progressi, rimane ancora molto lavoro da fare: circa 3,2 miliardi di persone (quasi la metà della popolazione mondiale) sono a rischio malaria. Nel 2015 sono stimati 214 milioni di nuovi casi e circa 438mila decessi. […]

“Umbria no slot”, piano della Regione contro l’azzardo su Avvenire di Fulvio Fulvi
Si chiama “Umbria no slot” ed è un piano per combattere il gioco d’azzardo patologico. Lo ha presentato ieri nel corso di un seminario di studi svoltosi a Perugia, la giunta regionale dell’Umbria con lo scopo di «avviare la costruzione di un sistema di intervento basato sulla sinergia tra servizi socio-sanitari, volontariato e associazionismo». L’obiettivo è quello di rispondere in maniera completa ai bisogni dei giocatori “incalliti” o a rischio dipendenza, insieme con le loro famiglie. […]

Print Friendly