image

Le campagne per promuovere il volontariato in provincia di Salerno

SALERNO. Sodalis CSV Salerno promuove nuove azioni per migliorare la comunicazione e la promozione delle organizzazioni di volontariato in provincia di Salerno.

Due le azioni, emesse dal Centro servizi per il volontariato della provincia di Salerno Sodalis, dirette a potenziare e sviluppare l’informazione e la promozione delle associazioni verso le comunità locali.

Un’opportunità, quella dei “Laboratori comunicativi 2014”, che permetterà alle associazioni di lavorare in rete e di realizzare campagne di sensibilizzazione per promuovere tematiche di interesse generale, avvicinando i cittadini alla pratica del volontariato. Sette le campagne di comunicazione che saranno sostenute dal Centro Servizi, con una copertura delle spese legate alla realizzazione delle attività come: la grafica, la stampa dei prodotti o l’acquisto di spazi pubblicitari. Alle associazioni il compito di definire insieme i temi della campagna, la sua realizzazione e di promuoverla verso il territorio di riferimento.

Seconda azione messa in campo dal Centro servizi sul piano della comunicazione è l’azione “Anche noi sul web 3.0” destinata alla realizzazione di 12 siti internet per le organizzazioni di volontariato. Strumenti comunicativi utili a potenziare ed accrescere la presenza delle associazioni sul web.

Sodalis garantirà la copertura delle spese di realizzazione e attivazione dei siti internet con un breve periodo di help desk per permettere alle associazioni un utilizzo autonomo del prodotto. Dal 2011 al 2014 Sodalis ha sostenuto la realizzazione di 31 siti internet associativi.

Sul sito www.csvsalerno.it disponibili i regolamenti per l’accesso ai servizi e i modelli di richiesta. Per entrambi le azioni c’è tempo fino al 15 aprile 2016 per partecipare. I moduli possono essere consegnati a mano, inviati a PEC all’indirizzo: csvsalerno@pec.it oppure a mezzo posta all’indirizzo: Sodalis CSV Salerno –corso Vittorio Emanuele, 58 84023, Salerno.

@VolontariatOggi

 

Print Friendly