Le “morti bianche” del Terzo Settore: CSV di Milano organizza la serata per la consapevolezza

MILANO. Sono nove morti e 683 i feriti che in media ogni giorno si registrano sulle nostre strade causati da 482 incidenti automobilistici. L’Istat conferma che nel 2018 i sinistri in Italia sono stati 172.344 con 3.325 vittime e 242.621 feriti. In questo infelice computo rientrano anche le “morti bianche” del Terzo Settore. Per prevenire questi gravi eventi e per promuovere una sana consapevolezza delle necessità assicurative, Fare Non Profit di CSV Milano organizza per giovedì 24 ottobre, alle ore 17.00, la serata informativa Dal Codice del Terzo settore: chi deve assicurare e cosa presso la sede di Piazza Castello 3 a Milano.

Negli ultimi cinque anni abbiamo risarcito cinque volontari morti in incidenti stradali mentre stavano andando a fare volontariato – racconta Gaetano Cavarretta, assicuratore di Cattolica con 20 anni di esperienza nel mondo del volontariato – la gestione del rischio è quindi una questione importante che le organizzazioni non profit devono considerare quando intraprendono attività con volontari e con terzi. Il rischio di rispondere personalmente su eventuali danni non è un’eventualità rara. I dirigenti di un’associazione, infatti, possono essere chiamati in causa per danni o negligenza sui più svariati motivi concernenti le attività svolte”.

All’orizzonte, oltretutto, gli adempimenti introdotti dal nuovo Codice del Terzo Settore che prevedono l’obbligo tassativo di predisporre, per i volontari che svolgono attività in forma non occasionale, un registro dei volontari. Mentre coloro che si avvalgono di volontari occasionali e di volontari stabili hanno l’obbligo di assicurarli contro gli infortuni e le malattie connesse allo svolgimento dell’attività, nonché per la responsabilità civile verso terzi.

Essendo,grazie al nostro progetto Fare Non Profit, quotidianamente al fianco di un Terzo Settore realmente in costruzione – afferma Ivan Nissoli, Presidente di CSV Milano – ci preme condividere l’urgenza di promuovere una lucida consapevolezza delle responsabilità che i dirigenti degli enti non profit sono chiamati ad accollarsi svolgendo il ruolo di ‘buoni padri di famiglia’ nel rapporto con i propri volontari e verso chi si relaziona con la propria associazioneSenza dimenticare che altresì la copertura assicurativa è richiesta nelle convenzioni tra Enti di Terzo settore e amministrazioni pubbliche, con oneri a carico delle ultime. Insomma, questa è una riflessione urgente che non possiamo proprio procrastinare!”.

Per partecipare alla serata occorre iscriversi online attraverso portale milano.mycsv.it (sezione: Iniziative culturali). Per ulteriori informazioni e per ricevere materiali propedeutici contattare farenonprofit@ciessevi.org – 02. 45475857 o visitare il sito www.csvlombardia.it/milano e, sui temi della Riforma: www.terzosettoreincostruzione.it

@VolontariatOggi

Print Friendly