Screenshot (30)

L’Italia che non ti aspetti: manifesto per una rete dei piccoli comuni

ROMA. Si terrà martedì 10 luglio alle 15.30 nella Sala Conferenze di ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani in via dei Prefetti, 46 la presentazione del libro “L’Italia che non ti aspetti. Manifesto per una rete dei piccoli comuni del #Welcome”.

Introduce l’evento Luca Pacini, responsabile Area Welfare di ANCI e Direttore Fondazione Cittalia; intervengono Ermete Realacci,presidente Fondazione Symbola e Relatore della Legge sui #piccolicomuni, Paolo Beccegato, vicedirettore di Caritas Italiana, Domenico Masone, sindaco di Pietrelcina; conclude Leonardo Becchetti, ordinario di Economia Politica all’Università “Tor Vergata” di Roma; modera Carlo Cefaloni, Giornalista di Città Nuova.

“L’Italia che non ti aspetti. Manifesto per una rete dei piccoli comuni del #Welcome” più che un libro, è un “manuale” che propone una strategia per trasformare i tradizionali approcci di welfare mix in un’azione strategica di welcome locale, basata su sistemi relazionali resilienti, capaci di dare un futuro alle piccole comunità degli entroterra.

Dal welfare delle prestazioni al welcome di una visione olistica delle relazioni umane.

È inoltre una guida per l’utilizzo concreto e sinergico di alcuni strumenti di welfare personalizzato come il reddito di inclusione sociale, i progetti terapeutico riabilitativi individualizzati sostenuti con la metodologia dei budget di salute, i percorsi personalizzati per migranti previsti negli SPRAR (sistemi di protezione di richiedenti asilo e rifugiati). Questi tre strumenti, utilizzati insieme, possono consentire a tutti i piccoli comuni la costruzione di una community welfare a esclusione zero.

Sono 144 pagine che narrano una esperienza concreta, quella del “Manifesto per una rete dei Piccoli Comuni del Welcome”, emanato dalla Caritas diocesana di Benevento, che oggi unisce quindici Comuni #welcome

IL LIBRO. Il 70% dei comuni italiani ha meno di 5.000 abitanti. In questa fetta di Italia, che rappresenta, in chilometri quadrati e spazio simbolico, molto più di quanto si possa immaginare, tre sono i problemi principali: lo spopolamento progressivo, l’invecchiamento e l’abbandono ambientale.
Questo libro propone una strategia per trasformare i tradizionali approcci di welfare mix in un’azione strategica di welcome locale, basata su sistemi relazionali resilienti, capaci di dare un futuro alle piccole comunità degli entroterra. Dal welfare delle prestazioni al welcome di una visione olistica delle relazioni umane.
È inoltre una guida per l’utilizzo concreto e sinergico di alcuni strumenti di welfare personalizzato come il reddito di inclusione sociale, i progetti terapeutico riabilitativi individualizzati sostenuti con la metodologia dei budget di salute, i percorsi personalizzati per migranti previsti negli SPRAR (sistemi di protezione di richiedenti asilo e rifugiati).
Questi tre strumenti, utilizzati insieme, possono consentire a tutti i piccoli comuni la costruzione di una community welfare a esclusione zero.

GLI AUTORI – Nicola De Blasio è sacerdote e direttore della Caritas diocesana di Benevento. Gabriella Debora Giorgione è giornalista e consulente della Caritas diocesana di Benevento per la gestione della comunicazione.
Angelo Moretti è progettista sociale, coordinatore della Caritas diocesana di Benevento e direttore del Consorzio “Sale della Terra” Onlus.

LA COLLANA PRISMI SAGGI offre monografie di argomento filosofico e socio¬logico, storico e letterario, spirituale o di attualità per leggere ed interpretare i fenomeni e le sfide culturali del momento.

@VolontariatOggi

Print Friendly