001

L’utilizzo più razionale e sostenibile delle risorse economiche nel non profit, al Festival con Right Hub

[di Luca Guzzabocca | General Manager – Right Hub Srl ]

L’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse economico-finanziarie è parte integrante della mission di ogni organizzazione non profit, anche se non sono ancora molte quelle che hanno maturato questa consapevolezza. Ciò dovrebbe valere a maggior ragione per le non profit che basano buona parte delle loro entrate, se non quando la totalità, sull’attività di fundraising piuttosto che sullo scambio sul mercato dei beni e servizi prodotti.

In quest’ottica, una delle aree nelle quali esistono maggiori e spesso del tutto inesplorati spazi di miglioramento è senz’altro quella della gestione degli acquisti e dei processi ad esso collegati. Gli acquisti possono infatti diventare una leva strategica fondamentale per indirizzare e accompagnare tutta l’attività di un’organizzazione sul sentiero della ricerca continua dell’efficienza, al servizio ovviamente del conseguimento degli obiettivi statutari grazie appunto alla razionalizzazione nell’utilizzo delle risorse.

Affinché ciò sia possibile, è indispensabile impegnarsi nella rigorosa analisi delle spese in beni e servizi, specialmente in presenza di organizzazioni non profit con sedi operative dislocate sul territorio nazionale spesso lasciate autonome nelle spese locali e nella selezione dei fornitori, evitando così possibili “economie di scala” ed efficienza operativa.

Un altro esempio riguarda la qualificazione e selezione del parco fornitori, che in una prospettiva di ottimizzazione dovrà sempre più tener conto del loro livello di sostenibilità anche sociale e ambientale. In coerenza, ancora una volta, col perseguimento di una mission tipicamente sociale.

Ultimo e non meno importante è l’informatizzazione dei processi di acquisto, oggi facilmente perseguibile con l’adozione di software presenti sul mercato ed ormai maturi. Nonostante la percezione di affrontare un costo elevato per tale software, esistono forme economicamente sostenibili con un risultato di efficienza ed efficace notevole.

Il “ricostruire” comporta anche mettersi in discussione su questa area operativa, il controllo, l’analisi e l’ottimizzazione delle spese attraverso metodologie e strumenti esistenti già da molti anni nel settore profit ed esportabili con successo anche nel non profit.

Tali temi saranno illustrati e discussi in modo più esteso durante la sessione organizzata da Right Hub srl il giorno 12 maggio alle ore 11.00 presso la Sala Accademia 1 di Palazzo Ducale.
BIO | LUCA GUZZABOCCA
Un’esperienza ultra ventennale nell’area Acquisti ed Approvvigionamenti di materiali diretti, indiretti e servizi, maturata in diverse realtà industriali nazionali e multinazionali (Esa Elettronica, Gewiss, Vemer Group, Black&Decker Power Tools, Riello Group, GlaxoSmithKline, Banca Monte dei Paschi di Siena) con responsabilità sempre crescenti.
Oggi è fondatore e General Manager di RIGHT HUB srl una start-up innovativa nata a gennaio 2015 per supportare le organizzazioni del settore non profit nel loro processo di efficientamento operativo, oltre che per sviluppare il business dell’economia sociale in Italia.
co-Fondatore e Chairman dell’associazione Italiana non-profit ACQUISTI & SOSTENIBILITA’, fondata nel 2007, punto di riferimento in Italia per le tematiche di sostenibilità ambientale, sociale ed economica negli acquisti e lungo la catena di fornitura, con un ampio network di contatti nazionali ed internazionali.
Docente, formatore e testimonial di best practice sulle tematiche di strategic sourcing, tecnologie applicate agli acquisti e sostenibilità lungo la catena di fornitura, in diversi eventi e seminari nazionali ed internazionali.

@VolontariatOggi

Print Friendly