ue

Migranti, scontro Roma-Bruxelles – #RassegnaStampa

L’Italia accusa dell’Unione Europea per non rilevare le impronte digitali e quindi di ostacolare il lavoro contro il terrorismo internazionale. Ne parla Il Messaggero. Su Avvenire i numeri degli immigrati in Europa: mai così tanti. Anche Repubblica parla del regolamento anti-burqa che  entro fine anno sarà in vigore in tutte le strutture sanitarie.

Migranti, scontro Roma-Bruxelles su Messaggero
Adesso l’Italia è ufficialmente sotto accusa, responsabile di ostacolare persino il lavoro delle forze di polizia nell’impegno contro il terrorismo internazionale. É una lettera di sette pagine, trasmessa dalla Commissione europea al ministro degli Esteri, a dare le cifre e dettare i tempi in materia di fotosegnalamento dei migranti: due mesi per replicare e fornire nuovi dati. Perché, secondo la Commissione, dal 20 luglio 2015 (quando è entrato in funzione il nuovo Eurodac, il database europeo delle impronte digitali) alla fine di novembre, si contano 65.050 ingressi, contro le impronte digitali di 29.176 cittadini di paesi terzi immesse nel sistema. […]

«È l’Europa che non fa quello che deve» su Sole 24 Ore, di Gerardo Pelosi
Parte da Roma l’iniziativa diplomatica dei Paesi del Mediterraneo e del Nord Africa contro il terrorismo dell’Islam politico. Chiamati a raccolta dal ministro degli Esteri, Paolo Gentioni, e dall’Ispi per partecipare al Forum Med esponenti di Governo e della società civile delle due sponde del Mediterraneo sembrano quasi tutti condividere la scelta del Governo di concordare una strategia di lungo termine prima di eventuali partecipazioni ai raid aerei dei francesi e dei russi contro le basi Isis.[…]

Ue, 800mila richiedenti asilo Mai così tanti. Niente tregua  su Avvenire di  Nello Scavo
Raddoppiano gli ingressi di richiedenti asilo in Europa, mettendo a dura prova un sistema di accoglienza pensato per numeri ridotti. Nel terzo trimestre le domande di protezione sono arrivate aquota410 mila, più 94% rispetto ai tre mesi precedenti. Entro la fine dell’anno si potrebbe arrivare quota un milione. Uno su tre migran ti che chiedono asilo nell’Unione europea è siriano. Mentre è di oltre 800mila il totale delle richieste d’asilo aperte nell’Ue. La Germania, con 366mila, ha la quota di gran lunga più alta (45%), seguita da Ungheria (107.500; 13%), Svezia (85.700;11%) e Italia (50.500; 6%). […]

Migranti, l’Italia sotto accusa «Solo un terzo è in regola» su Corriere della Sera di Fiorenza Sarzanini
«Malgrado gli sforzi compiuti dall’Italia per ampliare la capacità di rilevamento delle impronte digitali di cittadini di paesi terzi o apolidi, le statistiche continuano a mostrare ampie discrepanze nei dati trasmessi al sistema centrale dell’Eurodac». […]

La svolta di Maroni “No al velo integrale in uffici e ospedali”  su Repubblica di Alessandra Corica
Lo hanno ribattezzato il -regolamento anti-burqa”. Ed entro fine anno sarà in vigore in tutte le strutture della Regione Lombardia. La giunta a maggioranza leghista guidata da Roberto Maroni, ha approvato un documento che impedisce l’entrata nelle strutture regionali lombarde a chi ha il volto coperto. Come le donne musulmane che indossano niqab o burqa: «Non si tratta di una nuova legge: è un regolamento che rende esplicito il riferimento a una norma nazionale», spiega Maroni.[…]

@VolontariatOggi

Print Friendly