nonna-irma-kenia-770x480

Nonna Irma parte volontaria per il Kenya e diventa un fenomeno social

VICENZA. È diventata ormai un fenomeno social la Nonna Irma partita a 93 volontaria per il Kenya. A renderla inconsapevolmente mediatica è stata la nipote Elisa Coltro che orgogliosa della nonna posta su Facebook “Questa è la mia nonna Irma, una giovanotta di 93 anni, che stanotte è partita per il Kenya. Non in villaggio turistico servita e riverita, ma per andare in un villaggio di bambini, in un orfanotrofio. Ve la mostro perché credo che tutti noi dovremmo conservare sempre un pizzico di incoscienza per vivere e non per sopravvivere. Guardatela.. ma chi la ferma? Io la amo”.

Parla di lei, in un’intervista a Repubblica, la nipote Elisa  che ribadisce quanto Irma Dallarmellina abbia sempre amato la vita e non si sia fermata mai, qualunque cosa sia accaduta. Come abbia sempre aiutato la famiglia e chi le stava vicino, aggiungendo commossa: «Per me è sempre stata un esempio».
Sempre Elisa racconta come abbia avuto inizio la nuova avventura di nonna Irma: conosceva infatti da tempo una coppia vicentina, marito e moglie, che ogni anno si reca in Kenya per portare aiuto a un orfanotrofio fondato da un giovane missionario vicentino, Don Remigio (che attualmente ha più o meno l’età di Irma). La moglie aiuta i piccoli orfani, il marito si presta a fare piccoli lavoretti di manutenzione dell’edificio dell’orfanotrofio e dall’Italia Irma stessa li aiutava come poteva, con offerte e parole di incoraggiamento. Ma quest’anno ha deciso che non erano più sufficienti le sole offerte e le parole così ha preparato il suo trolley rosso, ha reclutato la figlia (la mamma di Elisa), ha impugnato il suo bastone di sostegno ed è partita alla volta di Nairobi per offrire le sue mani ai bambini dell’orfanotrofio.

Sempre Elisa aggiorna tramite Facebook “Io sono ancora incredula. La nonna dopo esser passata a salutare Don Remigio ricoverato in ospedale, missionario da 50 anni in Kenya, è arrivata dai bimbi. Mi sono arrivate alcune foto, le condivido con voi, visto che in tantissimi mi chiedete sue notizie. Come vedete la nonna sta bene. Ringrazio anche Francesca Fontana e Giannino Dal Santo, volontari da dieci anni in Kenya, che nel 2008 hanno conosciuto, “adottato” e amato la mia nonnina e che ora sono con lei”.

Sono centinaia le persone che partecipano con entusiasmo alla storia di questa “giovanotta”, arrivando addirittura a quasi 91 mila condivisioni, e diffondendo sui social l’avventura di un volontariato senza età.

 

@VolontariatOggi

Print Friendly