Pe, Silvia Costa presidente della Commissione cultura. Eletti anche Gualtieri e La Via, no dell’Europa ai pentastellati

Silvia Costa al Festival del volontariato insieme al ministro Poletti

Silvia Costa al Festival del volontariato insieme al ministro Poletti

BRUXELLES. L’eurodeputata Pd Silvia Costa è la presidente della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento europeo: è stata eletta per acclamazione nella prima riunione della Commissione. “Credo che cultura ed educazione, come le politiche giovanili, rappresentino insieme le radici e la piattaforma futura per un New Deal europeo”, ha commentato la neo presidente. Silva Costa faceva già parte della stessa Commissione nella precedente legislatura di Strasburgo ed è stata la relatrice del programma Europa creativa 2014/2020.

IL VOLTO NUOVO DELL’EUROPA – “Sono convinta – ha detto dando il via ai lavori – che la cultura, l’istruzione e la formazione insieme siano la strada giusta per valorizzare quel progetto di un’Europa dal volto nuovo, capace di riaccendere la speranza e restituire la fiducia, generando sviluppo e lavoro”.

TRE ITALIANI ALLA PRESIDENZA – Oltre a Silvia Costa sono stati eletti alla presidenza di altrettante commissioni altri due eurodeputati italiani: Roberto Gualtieri (Pd/S&d) alla commissione Affari economici e monetari, e Govanni La Via (Ncd/Ppe) alla Commissione Agricoltura. Non è stata eletta invece la quarta candidata italiana, Eleonora Evi (M5s/Efdd), vittima del “cordone sanitario” decretato dai gruppi maggiori contro il gruppo degli euroscettici di cui fanno parte gli eurodeputati a cinque stelle. Per i pentastellati si parla della “morte democrazia”.

Print Friendly