foto-natale-reception

Progetto Itaca Roma, “L’isola che c’è” per la salute mentale nella Capitale

ROMA. Progetto Itaca Roma festeggia un anno denso di attività e progetti, di persone disagiate che hanno “ripreso” in mano la loro vita, un anno durante il quale l’Associazione per la salute mentale si è affermata come “L’isola che c’è” nella Capitale a sostegno di coloro che soffrono un disagio psichico e delle loro famiglie.

Questo il bilancio che sarà tracciato stasera nel corso della Festa di Natale presso la sede dell’Associazione. Nel 2016, con Progetto Itaca Roma, sono stati 40 i volontari attivi più 16 le persone in formazione, 23 i familiari sostenuti, 12 gli utenti coinvolti nei Gruppi Auto Aiuto, 181 gli alunni sensibilizzati, 7 gli eventi e i viaggi esclusivi organizzati per sostenere l’Associazione, per un totale di quasi 200 partecipanti. A cui si aggiunge l’evento nazionale “Tutti matti per il riso”, iniziativa contro lo stigma sul disagio psichico, che ha ottenuto grande successo, con oltre 800 kg di riso distribuiti e oltre 1000 persone sensibilizzate solo a Roma.

Sono 11 i nuovi Soci/Utenti accolti nel centro di reinserimento socio-lavorativo Club Itaca Roma, per complessivi 67 giovani adulti con diagnosi psichiatrica grave. Di cui 23 frequentano giornalmente la struttura, 26 (39%) hanno già intrapreso una o più esperienze lavorative presso aziende esterne, e 6 sono stati assunti a tempo indeterminato. Inoltre, nel 2016 è stato avviato il processo di certificazione al modello di riabilitazione Clubhouse International®, che garantisce la qualità dei servizi offerti gratuitamente.

“A Roma noi ci siamo e continuiamo a crescere – ha dichiarato Antonio Concina, Presidente di Progetto Itaca Roma – Vogliamo chiudere l’anno con un semplice messaggio: il disagio psichico si può curare e noi siamo pronti ad accogliere chi ne ha bisogno. Inoltre, un sentito ringraziamento a tutti i nostri sostenitori, che ci permettono di continuare a offrire servizi completamente gratuiti”.

“I numeri testimoniano che il nostro modello funziona – ha dichiarato Guido Valentini, Direttore di Club Itaca Roma – Anche nel 2016, molte persone sono uscite dalla solitudine. Nella Capitale siamo un porto sicuro per molti giovani con disagio psichico, stabilizzati ma emarginati, desiderosi di socializzare e trovare lavoro per reinserirsi nella società”.

E’ possibile sostenere Progetto Itaca Roma su Rete del Dono, partecipando alla campagna di raccolta fondi online “Tenersi in forma fa bene alla mente”.
Il 18 dicembre alle ore 18,00 concerto del gruppo The Hope’n Heart presso il teatro di Via Ulisse Seni 5, i cui proventi saranno totalmente devoluti in favore dell’Associazione.

@VolontariatOggi

Print Friendly