Riforma del terzo settore, punto cardine della legislatura

ROMA. La riforma del Terzo Settore sarà ricordata come uno dei punti cardine di questa legislatura, anche perché la attendevamo da anni. Sono coinvolti più di 5 milioni di cittadini volontari, 12mila cooperative sociali, più di 800mila occupati con un apporto del 4% sul pil.

Un settore strategico per il futuro del nostro welfare. Alle agevolazioni fiscali c’è la richiesta di trasparenza e rendicontazione alle organizzazioni. E siamo andati contro chi ha voluto fare del qualunquismo sul Terzo Settore. Abbiamo contrastato la tesi del movimento 5 stelle, che ha tentato durante il dibattito di disegnare il mondo del terzo settore e delle cooperative come un mondo corrotto, da mettere sotto controllo.

Edoardo Patriarca
Deputato Pd e presidente del Centro nazionale per il volontariato

Print Friendly