Scuola Italiana dei beni comuni: iscrizioni aperte fino al 20 Febbraio

ROMA. SIBEC è la prima Scuola nazionale per la gestione condivisa dei beni comuni, promossa da Euricse, Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà e Università degli Studi di Trento, con il sostegno di Ifel – Fondazione ANCI.

L’obiettivo del primo Laboratorio SIBEC è formare la figura professionale del “gestore di beni comuni”, un ruolo che potrà essere svolto sia all’interno delle pubbliche amministrazioni, sia nelle comunità locali, combinando un solido background normativo e amministrativo con altrettanto solide abilità imprenditoriali e manageriali.

I destinatari dell’attività formativa saranno professionisti, imprenditori (for profit e nonprofit), appartenenti ad associazioni e organizzazioni del Terzo Settore, amministratori locali.

Nel corso dei primi sei mesi del 2016 si svilupperà un programma formativo, sia in presenza sia a distanza, attraverso il quale i partecipanti applicheranno le riflessioni teoriche sui beni comuni che saranno presentate durante un laboratorio itinerante, condividendo i saperi operativi maturati nelle rispettive esperienze professionali.

Il 3-5 marzo si terrà il primo modulo dal titolo “Beni comuni e società della condivisione”.

@VolontariatOggi

Print Friendly