Se l’azienda fallisce, nasce la cooperativa

ph. auro (cc flickr)

SCANDIANO. Cresce in Italia il fenomeno del “workers buyout”: diverse società (srl o spa) fallite rinascono come cooperative grazie all’impegno di ex-dipendenti, con il supporto di Legacoop e della finanza attenta al sociale. “Così si salvano posti di lavoro e professionalità”, dicono. Lunedì 20 giugno (ore 11.30) a Scandiano (Reggio Emilia) sarà presentato un caso-scuola: la Cooperativa GresLab, nata dalle ceneri della ex-Optima spa, industria operante nel settore della ceramica. L’azienda -in liquidazione- è stata salvata dai dipendenti che si sono costituiti in cooperativa con il supporto di Legacoop e il finanziamento di Banca Etica. Risultato? 40 i posti di lavori salvati sul territorio.

 

 

Print Friendly