IMG_0359

Successo della giornata della donazione a Lucca e Valle del Serchio. Appello ai giovani: “venite a donare”

LUCCA. Gli ospedali di Lucca, Barga e Castelnuovo di Garfagnana hanno superato oggi “quota 100” donazioni, fra effettuate e differite, per la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue. E’ stata un successo l’iniziativa “Porta un amico a donare” organizzata dall’unità operativa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’ASL Toscana nord ovest ambito territoriale di Lucca insieme alle associazioni della donazione di sangue e plasma e al Centro Nazionale per il Volontariato. La giornata di porte aperte per tutta la mattina a vecchi e nuovi donatori aveva l’obiettivo di sensibilizzare le persone alla donazione, rivolgendo in particolare un appello ai giovani perché diventino donatori e il sistema possa continuare a coprire le necessità.

La giornata si è svolta negli ospedali San Luca di Lucca, “San Francesco” di Barga e “Santa Croce” di Castelnuovo di Garfagnana. Al San Luca sono state 45 le donazioni di sangue intero, 11 quelle di plasma e 1 di piastrine. A Barga 12 di sangue intero e 4 di plasma, mentre a Castelnuovo 10 di sangue e 4 di plasma. In totale sono stati 14 i nuovi donatori che hanno avviato l’iter per la donazione differita.

Nel corso della mattinata è stato ricordato in modo affettuoso e riconoscente l’ematologo Marco Margelli, venuto a mancare ieri e che era un professionista molto stimato e grande punto di riferimento per il settore. Fra le curiosità piacevoli c’è stato anche il festeggiamento di un compleanno speciale: quello di Alessio Pollastrini, di Altopascio, che il 14 giugno è nato e il 14 giugno di 20 anni fa iniziò a donare a 26 anni. Ad aderire all’iniziativa sono state le seguenti associazioni: Avis, Centro Nazionale per il Volontariato, Croce Verde di Lucca e Ponte a Moriano, Donatori di Sangue Vallisneri, Fratres Donatori di Sangue, Gruppo Donatori di Sangue e Assistenza di Colle, Castelvecchio e Ruota e Gruppo Donatori di Sangue Autonomi Montuolo.

@VolontariatOggi

Print Friendly