17 aprile 2014

#FdV2014 / Volontariato e Pubblica Amministrazione: presentazione delle buone prassi di collaborazione al Festival del Volontariato

cesvot

LUCCA. Nel pomeriggio di venerdì 11 aprile si è tenuta la tavola rotonda “Volontariato e Pubblica Amministrazione: presentazione delle buone prassi di collaborazione”. L’incontro, che è stato moderato dal giornalista Giulio Sensi, è stato un interessante momento di confronto tra il mondo degli amministratori locali e quello dei rappresentanti delle associazioni toscane presenti in sala. Nell’occasione è stato presentato “Volontariato e Pubblica amministrazione. Buone Prassi di collaborazione”, un progetto realizzato dal Cesvot e dal CNV in collaborazione con ANCI Toscana e UPI Toscana.

A rappresentare il gruppo che ha realizzato la ricerca e ad introdurre l’incontro è stata Rita Migliarini, responsabile del settore sviluppo reti del Cesvot. L’indagine ha individuato nelle diverse provincie della Toscana 27 esperienze significative di collaborazione tra volontariato ed amministrazioni locali, due delle quali sono state protagoniste dell’evento.

Carlo Carlesi, dell’associazione pratese il Casolare, ha infatti raccontato le attività realizzate nel progetto “Emergenza alloggiativa”, con il quale l’ente si è fatto carico di garantire quelle persone e quelle famiglie che non riescono a sostenere il peso economico degli affitti, diventando intestataria dei contratti e subaffittando a soggetti che sono segnalati dai Servizi Sociali attraverso gli uffici dell’Emergenza Alloggiativa del Comune. L’associazione segue i subaffittuari anche nella stipula dei contratti e (nel caso di cittadini stranieri) nei rapporti con gli altri coinquilini. Manuela Tassoni, dell’Associazione Salus Onlus di Pisa, ha invece presentato il progetto “Sento che faccio parte di questa città quando…”. Il progetto, realizzato in collaborazione con il Centro Nord-Sud della Provincia di Pisa, è rivolto ai cittadini immigrati e ai cittadini italini interessati al dialogo e all’interazione delle comunità e vede l’implementazione di diverse iniziative volte alla conoscenza dei bisogni e delle esigenze reciproche.

A dare voce agli enti locali è stato il segretario generale del Comune di Capannori Roberto Onorati, che ha evidenziato il fatto che spesso le amministrazioni locali non sanno come rapportarsi con le associazioni perché non conscono le procedure e le fonti giuridiche adeguate. Come soluzione ha proposto che le amministrazioni locali si dotino di un ufficio strategico per i rapporti con il terzo settore e che i funzionari pubblici siano accompagnati ad una maggiore conoscenza del settore.

La ricerca “Volontariato e Pubblica amministrazione. Buone Prassi di collaborazione” può essere scaricata gratuitamente dal sito del CNV.

Come e perché i giovani si (auto)organizzano in tempo di crisi?

Il presidente del Cesvot Federico Gelli

Il presidente del Cesvot Federico Gelli

FIRENZE. Domani 10 aprile al Festival del Volontariato di Lucca (Real Collegio, sala C, ore 10.30) sarà presentata la ricerca “Giovani al potere. Attivismo giovanile e partecipazione organizzata in tempo di crisi, pubblicata nella collana “I Quaderni” di Cesvot. Promossa da Cesvot e realizzata da Riccardo Guidi della Fondazione Volontariato e Partecipazione, la ricerca è stata condotta nelle provincie di Firenze, Pisa e Grosseto intervistando 14 esponenti del volontariato e del settore socio-educativo pubblico e privato e 23 under 30 attivi in organizzazioni giovanili, come associazioni studentesche, centri di aggregazione giovanile, associazioni giovanili di contrada. Uno studio qualitativo che indaga in che modo i giovani si aggregano, partecipano, fanno associazionismo in modo autonomo e auto-organizzato. [Leggi]

Pubblica amministrazione e volontariato. Ecco le buone prassi di collaborazione, se ne parla al Festival di Lucca

Volontariato e pubblica amministrazione, se ne parla al Festival del Volontariato 2014

Volontariato e pubblica amministrazione, se ne parla al Festival del Volontariato 2014

LUCCA. Un’indagine giunta alla seconda edizione che il Centro Nazionale per il Volontariato e il Cesvot svolgono per indagare le buone prassi di collaborazione fra terzo settore e pubblica amministrazione. Se ne parlerà venerdì 11 aprile al Real Collegio di Lucca nell’ambito del Festival del Volontariato dalle 15 alle 16.30 nella Sala C. Il titolo del convegno è “Volontariato e Pubblica Amministrazione: presentazione delle buone prassi di collaborazione”. Sarà introdotta dalla Responsabile Settore Sviluppo Reti Cesvot Rita Migliarini e moderata dal giornalista Giulio Sensi del Centro Nazionale per il Volontariato. Parteciperanno, presentando le loro esperienze, Carlo Carlesi dell’associazione Il Casolare Prato e Manuela Tassoni dell’Associazione Salus onlus Pisa. Utile e interessante sarà anche la presenza del segretario generale del Comune di Capannori Roberto Onorati che
Roberto Onorati Segretario Generale Comune di Capannori che svolgerà una relazione sul tema “Accordi e forme innovative di collaborazione tra enti locali e associazioni”. L’iniziativa è promossa da Cesvot, Centro Nazionale per il Volontariato, Anci Toscana, UPI Toscana

 

 

Giovani al potere: al Festival del Volontariato la presentazione della ricerca

ph. Unitalsi San Severo (cc. flickr)

ph. Unitalsi San Severo (cc. flickr)

LUCCA. Verrà presentato nel corso della prima giornata del Festival del Volontariato, giovedì 10 aprile dalle 10.30 alle 13, il nuovo quaderno Cesvot “Giovani al potere” curato dal ricercatore della Fondazione Volontariato e Partecipazione Riccardo Guidi. La ricerca è focalizzata sull’attivismo giovanile e la partecipazione organizzata in tempo di crisi e offre spunti interessanti di azione e rinnovamento delle politiche giovanili. Il convegno si terrà presso la Sala C del Real Collegio, lo spazio che ospita la manifestazione. Sarà introdotta da Sandra Gallerini, Responsabile Settore Ricerca Cesvot, e interverranno i ricercatori della Fondazione Volontariato e Partecipazione Riccardo Guidi, curatore del quaderno e Giulia Cordella, il professor Raffaello Ciucci dell’Università di Pisa, il dirigente della Regione Toscana  Antonio Floridia e l’Assessore Politiche giovanili Comune di Lucca. A concludere i lavori sarà il presidente della Fondazione Volontariato e Partecipazione Alessandro Bianchini.

Contro il non profit. Parola a Giovanni Moro

Contro il non profit

Contro il non profit

FIRENZE. Si terrà il 20 marzo presso la sede di Cesvot a Firenze la presentazione del libro “Contro il non profit” di Giovanni Moro, edito da Laterza. Incontra l’autore Riccardo Bonacina, direttore di Vita. Partecipano Stefania Saccardi, assessora al Welfare della Regione Toscana e Federico Gelli, presidente di Cesvot. Sarà possibile seguire il livetweet con #ControNONPROFIT.

[Leggi]

Mafia, Gelli: “Bene la risposta di Renzi a Saviano”. Campus della legalità ad aprile, tappa al Festival del volontariato

Renzi e Saviano

Renzi e Saviano

FIRENZE. “I cinque punti contro il crimine organizzato indicati dal premier Matteo Renzi nella sua risposta all’appello di Roberto Saviano sottolineano in modo chiaro che anche contro il crimine organizzato il Governo intende impegnarsi a fondo e cambiare verso”. Lo ha dichiarato Federico Gelli, deputato del Pd e presidente del Cesvot. “La lotta alla mafie è una priorità per il paese – ha aggiunto – dove l’economia criminale ha una liquidità stimata in oltre 65 miliardi di euro. Tutto questo non è più accettabile e per questo motivo bisogna mettere in campo tutti gli interventi necessari.” [Leggi]

Imprese sociali in Toscana: “Ancora poco diffuse, servono incentivi per sostenerle”

838_srcFIRENZE. Stato di salute e prospettive delle imprese sociali in Italia. E’ questo il contenuto della ricerca “L’impresa sociale ed DLgs 155/2006 e suoi sviluppi – profili istituzionali, caratteristiche aziendali e settori di attività” promossa da Cesvot con l’Osservatorio dell’economia civile della Camera di Commercio presentata oggi in occasione del workshop tenuto a Firenze dal titolo “Impresa sociale e imprenditorialità in Italia e in Europa”. [Leggi]