Un dossier Aism sulle novità della Legge di Stabilità per i disabili

ROMA. È entrata in vigore il l’1 gennaio. Interviene a tutto campo, molte novità con un impatto diretto sulle persone con disabilità e le loro famiglie. Scuola, lavoro, sistema sanitario, politiche di welfare per la famiglia, contrasto della povertà, vita indipendente e molto altro. L’Aism, Associazione Italiana Sclerosi Multipla diffonde un dossier che chiarisce tutti gli aspetti e le novità.

Diverse le novità della Legge di Stabilità 2016 – entrata in vigore l’1 gennaio – che possono riguardare da vicino la vita delle persone con SM. Segnaliamo anzitutto che il Fondo per le non autosufficienze (FNA) è incrementato di 150 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2016. Sommato allo stanziamento previsto nella precedente Legge di Stabilità, di 250 milioni di euro, l’FNA risulta essere pari a 400 milioni di euro.

Analizzando il quadro generale dei finanziamenti al sociale, poniamo in evidenza la volontà di far fronte ad alcune emergenze e fenomeni sociali attraverso la costituzione e finanziamento di molteplici e specifici fondi: dal Fondo “dopo di noi” a quello destinato a finanziare la lotta alla povertà e all’esclusione sociale. Importanti novità anche in ambito sanitario: in primis, l’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) che dovranno finalmente essere approvati entro febbraio 2016, e a cui la Legge di Stabilità va a destinare 800 milioni di euro.

Per scaricare il dossier completo clicca QUA.

Print Friendly