Un’Italia più diseguale senza il volontariato – #RassegnaStampa

Il volontariato viene solitamente richiamato allorchè si tratta di valorizzare le migliori energie civili, piuttosto che di coprire qualche falla nell’intervento pubblico in campo sociale. Ma ha anche altre valenze. Ne scrive Elio Silva sul Sole 24 Ore parlando del Festival Italiano del Volontariato. Papa Francesco da Lesbo chiede all’Europa a favore dei migranti umanità, responsabilità e solidarietà dichiarando  che “sono persone, non numeri”.

«I migranti sono persone, non numeri» su Avvenire di Stefania Falsata
I rifugiati, donne e uomini siriani e musulmani con in braccio i loro bambini hanno fatto da seguito al Papa mentre scendeva la scaletta dell’aeroporto di Ciampino. Francesco lì ha portati con sé a Roma. Quelli che ha potuto, dodici in tutto. La solidarietà e la speranza si sono tradotti in realtà. Alla conferenza stampa in volo rivolgendosi ai giornalisti ha detto visibilmente commosso: «Non è un privilegio, sono tutti figli di Dio». Vengono dai campi profughi di Lesbo. All’andata verso l’isola dell’Egeo aveva annunciato: «Questa è una visita segnata dalla tristezza. Non è un viaggio come gli altri. Noi andiamo ad incontrare la catastrofe umanitaria più grande dopo la Seconda Guerra mondiale Lo dico non per amareggiavi ma per trasmettervi lo stato d’animo con cui faccio questo viaggio». […]

Un’Italia più diseguale senza il volontariato sul Sole 24 Ore di Elio Silva
Il fenomeno del volontariato, che coinvolge in Italia, con modalità organizzate o in forma spontanea, almeno sei milioni di cittadini, viene solitamente richiamato allorché si tratta di valorizzare le migliori energie civili, piuttosto che di coprire qualche falla nell’intervento pubblico in campo sociale. Il fatto che i volontari mettano a disposizione gratuitamente il proprio tempo e le proprie competenze per scopi di pubblica utilità determina in via automatica la classificazione di queste prestazioni come “attività meritorie” agli occhi della collettività e del legislatore, chiamato a incoraggiarle e sostenerle.[…]

La povertà non è solo un numero sul Sole 24 Ore di Julia Corvalan
Uno dei nostri clienti, Doña Mercedes, proveniente da una comunità rurale non distante dalla capitale Asunción, è ora una micro-imprenditrice di successo. Quando iniziò con la Fundación Paraguaya, viveva in una casa con una camera con altri i6 familiari e cucinava su un piccolo focolare sul pavimento sporco. […]

 

@VolontariatOggi

 

Print Friendly